L'Angolo dei Film: A piedi nudi nel parco

lunedì, ottobre 26, 2015


Di Neal Simon, autore di altre commedie brillanti come La strana coppia (del ’68 con Walter Matthau e Jack Lemmon che trovate qui) e Appartamento al Plaza (del ’71 sempre con Walter Matthau). Il film è del 1967 tratto dalla omonima commedia di Broadway, con Jane Fonda, Robert Redford, Mildred Natwick e Herb Edelman, questi ultimi 3 presenti anche nel cast di Broadway.
Trailer originale:
La trama in breve: E’ la storia di due giovani sposini, Paul e Corie Bratter, e il film si apre proprio con l’inizio della loro luna di miele, mentre girano per Central Park a bordo di una carrozza che si ferma al Plaza Hotel dove rimarranno per 6 giorni, senza mai uscire dalla camera da letto (esilarante la scena della cameriera del piano che dice al fattorino che è inutile che continui a lasciare i giornali fuori dalla camera perchè i due sposi non sono mai usciti e si è formata appunto una pila enorme).Finita la luna di miele, lui torna a lavorare e lei si reca al loro nuovo nido d’amore, un minuscolo appartamento al Greenwich Village. I disagi sono molteplici, il riscaldamento che non funziona, la camera da letto grande appena da farci stare il materasso, il fatto che l’appartamento sia al 5° piano senza ascensore che rischia di stendere i malcapitati fattorini che devono fare consegne di regali e mobili. Corie conosce Victor Velasco suo eccentrico vicino di casa, un playboy di mezza età che occupa la mansarda sopra il loro appartamento, per accedere alla quale deve passare dalla finestra dei Bratter. Anche la madre di Corie, Ethel, si reca a far visita alla casa dei due sposini, la quale fortemente provata dalle scale, rimane un po’ interdetta dalle dimensioni ridotte del locale. Corie decide di organizzare una cena a 4, nella quale si uniranno a lei e Paul, il signor Velasco e sua madre, nella speranza di farli mettere insieme. Dietro suggerimento di Velasco si recano a cena in un ristorante albanese di Staten Island, ed è nel corso di questa serata che si delineano i tratti avventurosi di Corie e Victor, mentre al contempo Paul ed Ethel si fanno più seri e riservati. Al termine della serata, dopo che Ethel viene riaccompagnata a casa da Victor (anche se in realtà non ci arriverà perchè cadrà dalle scale e lui la ospiterà nella sua mansarda), Corie inizia a discutere con Paul su quanto siano diversi e che lei a questo punto vuole il divorzio. Lui trascorre la notte sul divano, proprio sotto il buco del lucernario dal quale passa il vento gelido e la neve, e l’indomani è ammalato. Esagera con l’alcol e ubriaco ed infreddolito si reca al Washington Square Park dove dopo aver ceduto il suo cappotto ad un barbone, si toglie le scarpe. Lei si rende conto di amarlo proprio per la sua stabilità, corre a cercarlo e lo trova proprio che cammina a piedi nudi nel parco.

I costumi sono di Edith Head, che ha realizzato i costumi indossati da Grace Kelly in La finestra sul cortile che trovate qui, per Audrey Hepburn in Vacanze Romane di cui ho parlato qui (è accreditata anche in Sabrina, anche se li realizzò Givency, potete trovare qui l'articolo che ho scritto a riguardo), e per Shirley MacLaine in La signora e i suoi mariti, vincendo ben 8 premi Oscar nella sua carriera.


 

QUOTES:
Corie (chiama il numero del meteo): stasera tempo copert con un po’ di neve.

Tecnico: Però pensi, lei sarà la prima in città a vederla cadere (indicando il buco nel lucernario)
Corie (a Paul): per essere un avvocato sei un bravo baciatore

Paul: Questa cenetta che hai in programma per stasera probabilmente si dimostrerà un fiasco
Corie: Perchè? Può darsi invece che abbiano molto in comune.
Paul: Ma stai scherzando? Tua madre una tranquilla delicata signora del New Jersey insieme al nostro Conte di Montecristo?

Ethel (dopo aver fatto le scale): Mi sento come se fossi morta e andata in cielo. Solo che ho dovuto arrampicarmici.

Corie: Perchè non proponi una legge alla Corte Suprema. Solo le coppie in possesso di un certificato psichiatrico che dimostri la loro maturità emotiva dovrebbero sposarsi!

Paul: E quando sono stato impettito e dignitoso?
Corie: Direi sempre. Hai sempre il vestito adatto, l’aria adatta, dici sempre la cosa adatta, se quasi un uomo perfetto! E poi ti manca completamente il senso dell’umorismo. Giovedì per esempio non hai voluto camminare a piedi nudi con me nel parco.
Paul: Capirai c’erano 8 gradi sotto zero.
Corie: Precisamente. E’ logico, sensatissimo, ma non è divertente.

Corie: Paul se n’è andato. L’hai visto uscire di casa con la valigia dove pensavi andasse?
Ethel: Non saprei, so quanto è ordinato e ho pensato fosse la spazzatura.

Ethel: Abbi cura di lui, fallo sentire importante. Se ci riesci avrete un matrimonio felice e meraviglioso, come il 10% delle coppie.

Corie: Non sei più lo stesso voglio il vecchio Paul
Paul: Quel vecchio quacchero.
Corie: Non è un quacchero, è forte e fidato e ha cura di me. Voglio che sappia quanto lo amo. Riparerò il buco nel lucernaio, e anche la perdita nell’armadio. E lo porterò anche in braccio quassù ogni sera, perchè è così che lo amo.
Corie (urlando): Mio marito, Paul Bratter, giovane avvocato esordiente, è ubriaco come una zucca e io lo amo.
Paul: Anche io ti amo Corie. Anche quando ce l’avevo con te ti amavo.

CLIP:

Sarò una pessima moglie


















You Might Also Like

3 commenti

  1. eee si vede che siamo amiche :) http://www.rockandfiocc.com/2011/archive/categorie/film/a-piedi-nudi-nel-parco

    RispondiElimina
  2. Ricordo un altro film con Jane Fonda "Una domenica a New York" anacronistico per l'argomento ma l'introspezione esilarante
    Adriana
    s.p.p.: sarebbe bella una rubrica dal titolo "chicche di cinema" ad esempio scene secondarie alla trama o ai protagonisti principali, ma indimenticabili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per il commento. Quel film non lo conosco ma già solo il fatto che ci sia la mia città preferita, New York, nel titolo è un buon motivo per aggiungerlo alla lista dei film da vedere ;-) per il consiglio che mi hai dato sulla rubrica non ho capito bene cosa intendi, perchè per il momento ho la rubrica L'angolo dei film (dove appunto racconto aneddoti sulla lavorazione, il cast e la trama del film), le Full-Immersion dove prendo un attore o un tema e parlo di 2 o più film, Accadeva a Hollywood (dove parlo di storie d'amore, faide e litigi, insomma i segreti di Hollywood) e infine in Varie ho messo un po' tutto il resto. A te cosa piacerebbe leggere? Sono aperta ai consigli :-)

      Elimina